23/01/16

Viaggiare da VIP..... o meglio alla Cracco.


Salve turisti!
L'avete riconosciuto?
Impossibile non riconoscerlo... ultimamente è come il prezzemolo... praticamente dappertutto!
E' uno degli Chef più rinomati al mondo, fa piatti praticamente stupendi (e buonissimi a detta di chi avuto il piacere di assaggiarli), giudice di una delle mie trasmissioni preferite quali è Masterchef (..non credo di essere l'unica!!)... insomma sto parlando di Carlo Cracco. 
Ovviamente seguendolo sui vari social ho anche scoperto che sua moglie, ha aperto un blog: Casa Cracco con relativa pagina facebook. Così facendo ho avuto modo di scoprire come uno dei maestri della cucina italiana (anche se io adoro di più il napoletano Cannavacciuolo, lo vedo più alla mia portata l'altro è troppo altolocato per me), ha deciso di trascorrere le vacanze natalizie (ovviamente direi... qualcuno deve pur far girare l'economia) con la propria famiglia all'estero andando prima a Dubai e poi alle Maldive. 
Così mi è venuta un'idea fantastica... quella di ripercorrere i luoghi e le strutture scelte dai vip (grazie a tutti i vari social è più semplice ricostruire le vacanze delle Very Important Persone ) perché alla fine non è così difficile vivere le loro esperienze di viaggio. 
Certo vi annuncio subito che non sono economiche (ovviamente loro posso permetterselo), però alla fine volendo spendere qualcosa in più (magari facendo una vacanza in meno), con meno persone al seguito (qui ad esempio la famiglia è partita anche con nonni al seguito) e magari diminuendo il numero di giorni (loro ne hanno fatti 15) alla fine ci si può anche arrivare. 
Prima tappa della famiglia è stata appunto Dubai... un classico da VIP ( ... e oserei dire anche un pò scontato). 
Però è anche vero che non è andato solo in vacanza perché dalle foto pubblicate  ha partecipato anche al Globe Soccer Awards 


Pensa che sfiga, non puoi andare in vacanza che tanto una serata lavorativa dove far presenza ti tocca farla se sei uno come Cracco.... 
Per non parlare poi del fatto che una volta arrivato alle Maldive si è messo pure a fare la carbonara...

fonte immagine :  pagina Facebook di Casa Cracco
Che dite voglia di cucina italiana oppure invece di pagare il conto gli è toccato cucinare?
Che poi io capisco che Chef e cuochi del posto, sempre indaffarati a lavorare per orde di turisti,  si vedono uno come Cracco nel proprio Resort ed egoisticamente non vedono l'ora di vederlo cucinare e di assaggiare i suoi rinomati piatti!
Quindi trovandoselo d'avanti, come fai a non farti preparare un piatto stellato!
E ancora una volta il povero Cracco si ritrova ai fornelli... invece di godersi tutto sto ben di Dio e magari una cena romantica in spiaggia.  


       

Alla fine gli unici a spassarserla sono i familiari!
Comunque torniamo ai luoghi frequentati.... Per l'hotel a Dubai a scelto uno che si trova all'interno del complesso del Jumeirah ( una zona residenziale di Dubai composta per lo più da abitazioni private ma anche da hotel super lusso che vanno dalle 4 alle 7 stesse, compreso il famoso Burj Al Arab). 
Cracco presumibilmente ha anche alloggiato in uno dei Madinat Jumeirah Hotels, dove si stava svolgendo la manifestazione suddetta e mi auguro per lui che sia così anche perché ne sono quattro uno più bello dell'altro: 
Il gioiello del gruppo: Jumeirah Qasr

Jumeirah Dal Al Masyaf

Jumeirah Malakiya Villas 

Jumeirah Mina A'Salam

Insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta... 
Per quanto riguarda la sua scelta su dove andare a cena si è affidato al Restaurant Lounge & Bar Qbara, che come viene descritto nel loro sito è la quinta essenza della cucina arabesca che segue un approccio moderno dai sapori autentici e ricette presentate con un tocco creativo e contemporaneo...
Insomma un locale sicuramente degno di uno Chef come Cracco (anche se devo fare un appunto al fotografo perchè, mentre i piatti del sito, uno se li mangerebbe tutti, quelli pubblicati in una sua foto non sono molto invitanti!). 
Vi lascio con  qualche foto tratta dalla pagina Istagram del locale: 

 

  

Terminata la vacanza a Dubai è volato come vi dicevo alle Maldive.... soggiornando al Soneva Fushi Resort.... un angolo di paradiso dove poter trovare ogni sorta di ben di Dio appunto.... lascio che siano le immagine a parlare....








Concludendo..... non resta che partire e se vi interessa l'organizzazione del viaggio così strutturato, mio marito sarà felicissimo di aiutarvi! Basta contattarci!

04/01/16

Sognando il caldo per San Valentino: Antigua.


Buon anno viaggiatori!!!
Eccomi qua piena di buoni propositi e pronta a segnalarvi posti incantevoli da vivere e visitare.
Alla fine il freddo è arrivato (dopo che tutti gli amanti della neve e dello sci l'avevano richiesta a gran voce alla fine qualcuno dall'alto li ha ascoltati) ma come chi mi conosce sa bene io con la neve ed il freddo ho un brutto rapporto, anche se so benissimo che l'agricoltura o l'atmosfera ne aveva veramente bisogno.
Quindi che posso fare?
Ovviamente sognare il caldo.
E quale posto migliore per andare magari a trascorrere un San Valentino romantico pieno di calore se non che ad Antigua?
Ho scelto questa destinazione per diversi motivi:
1) se amate come me la vita mondana, i parti e la vela non potete sicuramente perdervi la Valentine's regata che si svolge appunto la seconda settimana di febbraio al Jolly Harbour;
2) un nuovo villaggio Eden Premium (accettano ospiti solo over 16 anni, ideale per festeggiamenti romantici e viaggi di nozze), Eden Village Ocean Point Hotel & Spa  (quello della foto per intenderci) che sorge in prima linea sul mare  lungo la costa di Hodges Bay;
Praticamente p sulla parte settentrionale dell'isola a pochi chilometri di distanza dalla capitale con spiagge di sabbia bianca finissima dorate e accarezzata dalle onde del mare caraibico  e da una ricca vegetazione;
3) se volete ritirarvi per qualche ora su un'isola deserta ancora vergine ed incontaminata nel quale ovviamente trovare pace e relax a 10 minuti di motoscafo potete raggiungere Prickly Pear... insomma un posto da sogno.
Ora ditemi voi, quale posto migliore per una fuga romantica?

30/12/15

E anche il 2015 se ne va...


Eccoci qua, un altro anno ormai volge al termine per lasciare il posto ad un nuovo anno pieno di viaggi.... o almeno lo spero, sia per me che per voi.
Certo che le opportunità non mancano ma forse il problema è più economico che di opportunità... quanto meno nel mio caso.
Comunque, come ogni anno confido in nuove mete da scoprire e viaggi emozionanti da ricordare e da raccontare....
Ora mi resta solo che organizzare, cercare, programmare e individuare nuove mete....
Ah dimenticavo, forse mi serve di più risparmiare altrimenti come vado in vacanza?
Ecco questi sono i mie buoni propositi per il 2016, perché se il 2015 è stato l'anno di magro in fatto di viaggi per diversi fattori non esclusivamente economici, il 2016 dovrebbe essere quello del bum!!
Speriamo bene e buon 2016 a tutti!!!

05/12/15

Il Natale alle porte....



Salve turisti, 
eccomi qua... alle porte delle feste natalizie. 
Inizia il periodo frenetico dedicato allo shopping per se e per chi si ama. 
Con esso inizia anche il giro per mercatini, l'organizzazione del Capodanno e di ogni altra vacanza destinata alla visita di parenti e amici in giro per il mondo. 
Ora quest'anno la paura di viaggiare è un po' più alta rispetto agli scorsi anni. 
Gli eventi di Parigi, Sharm e Instabul hanno aumentato in molti turisti la paura di viaggiare. 
Anche io come avevo detto nel precedente post, sarei voluta andare a Roma questo week.end ma la visita di una città sensibile agli interessi dell' Isis oggetto anche dell'inizio del Giubileo ha fatto si che vi abbia rinunciato. 
Ora, fermo restando che in qualunque parte del mondo può accadere qualcosa (anche restando a casa!!) però capisco che diventa più difficile farsi venire la voglia di viaggiare perché la paura è dietro l'angolo. 
Tuttavia penso che l'amore per i viaggi e la scelta di mete non turistiche e frequentate ma sicuramente interessanti da visitare possa essere d'aiuto nel superare le proprie paure.  
Ormai anche nei piccoli paesini di montagna e non, si organizzano mercatini di Natale molto folcloristici e che non hanno nulla da invidiare a quelli più blasonati. 
Certo nulla togliere a Brunico, Innsbruck, Trento, Bolzano, sicuramente molto belli da vedere e molto caratteristici, però penso ad esempio ad i mercatini di Merano, Salisburgo, Genova, Santa Maria Maggiore in Piemonte, Bologna, Firenze e molti altri tutti da scoprire non sono meno interessanti di quelli più conosciuti. 
Se poi non amate i mercatini ma amate i presepi, potreste visitare quello vivente di Matera... davvero molto suggestivo visto che l'ambientazione è perfetta per questo tipo di manifestazione. 
Che dire la scelta è vasta per cui magari qualcosa si può pure fare non credete?

24/10/15

Sarà ora che cambio sto post?


A volte ritornano....
Eccomi qua l'Expo sta per finire per cui forse tolgo questo vecchio post....
Vi aggiorno... 
Tanto per cambiare sto programmando qualche giorno di relax che stavo pensando di fare durante un ponticino.... tipo dal 5 all' 8 dicembre....
Perché sarà ora iniziare a pensare a fare qualcosa! 
Mica si può sempre solo  lavorare, lavorare lavorare.... 
Stavo pensando di andare a Roma.
E' circa 24 anni che non vado e sinceramente quest'anno mi sono messa sulla testa che ci vuole proprio un bel viaggetto da quelle parti. 
Unico neo è che il mio dolce maritozzo proprio non ne vuol sentir parlare di spendere 400 € per andare a Roma tre giorni e così, complice una signora russa venuta in agenzia e desiderosa di fare una crocierina di pochi (perché non l'ha mai fatta ed ha paura di avere il mal di mare), ho convinto il marito a vedere i prezzi di una crociera per il ponte dell'Immacolata.
Ecco ora spedendo poco più del doppio in due staremmo fuori 7 giorni per una crociera nel mediterraneo a bordo della Costa Diadema, ultima nata nella flotta della Costa Crociere. 
Voglio dire che posso volere di più dalla vita!!!
Ora il giro è più o meno quello di sempre .... o meglio le tappe le abbiamo fatte più o meno tutte.... però se riesco a convertirlo.... che vi devo dire, mi sacrificherò.
Pur di andare in vacanza amici miei farei di tutto..... tanto anche se in queste città sono già stata, mica ho visto tutto, per cui posso sempre ritornare!!
Si accettano scommesse..... partiamo oppure me ne vado da sola a Roma?
Voi che dite ce la faccio?

27/08/15

Il mio Expo 2015.

Salve turisti,
sono tornata dall'Expo, quanto ho camminato ma soprattutto che file!
Ecco questo è il riassunto della mia visita all'Expo che è avvenuta il 22/08/2015: tantissima gente e code veramente lunghe per i padiglioni più belli (tanto che mi sa che mi toccherà ritornare per vedere quelli che ho lasciato... alcuni dei quali mi dicono sia veramente belli tipo, il Padiglione Italia, Corea e Kazakhstan).
  
Però sinceramente ne è valsa la pena...
Molti non sono attratti da questo tipo di evento ma per quanto mi riguarda invece credo che sia una manifestazione unica e che vale la pena di visitare.
I padiglioni sono veramente fantastici!
Hanno costruito a livello architettonico delle cose veramente meravigliose (anche perché molti paesi ci hanno investito molto,  affidano la progettazione a studi architettura molto rinomati vedi il padiglione degli Emirati Arabi affidati allo studio Foster+Patners).
Unico rammarico è che, finita l'Expo, molti di questi verranno smantellati e per quanto mi riguarda è un vero peccato!
Ora, come dicevo, la mia visione è stata limitata (ad esempio il padiglione Italia non l'ho visto dall'interno, visto che c'è stata sempre una fila pazzesca che si aggirava intorno alle 3 ore e idem con patatine fritte per il padiglione degli Emirati Arabi), però sulla base dei molti consigli che si trovano navigando in internet quelli visti (uno su tutti Giappone per il quale ho fatto 100 minuti di fila e 50 minuti di vista) erano tutti chi più chi meno molto belli.

In più io, ho visto anche lo spettacolo del Cirque du Soeil "Alla Vita" e vi assicuro che, se avete modo di andarlo a vedere (considerate però che lo spettacolo viene svolto solo fino al 30 Agosto 2015) il prezzo del biglietto lo vale tutto (i prezzi sono anche accessibili perché vanno da 25 € per il settore più lontano a 35 € per quello più vicino). Se riesco durante le ferie, farò un video che pubblicherò sul mio canale di yuotube visto che ridendo e scherzano ho ripreso tutte le parti migliori dello spettacolo.
Però ovviamente dovete avere pazienza, perché come dicevo, ora sono in ferie e la cosa è più semplice ma se non lo termino questa settimana, poi torno a lavoro ed il tempo a mia disposizione si riduce drasticamente.
Tornando all'Expo, un consiglio che posso darvi è di cercare di entrare, non dall'ingresso principale perché negli altri ingressi (ad esempio Roserio) le file sono molto più brevi.
Se invece volete entrare dall'ingresso principale ovest: Triulza (qui scatta la campagna promozionale dell'agenzia del marito ma vi assicuro che non è una bufala perché molti dei nostri clienti ancora ci ringraziano) dovete acquistare i biglietti dell' Expo che vi vendono le agenzia affiliate (come quella del mio dolce maritozzo) alla Frigerio Viaggi Network, perché insieme al biglietto vi viene consegnato anche un pass di ingresso preferenziale che vi consentirà di saltare la fila, entrando in brevissimo tempo.
Per quanto riguarda la visita all'Expo vi assicuro che ci sono molte molte distrazioni ma se volete visitare più padiglioni possibili, o alcuni in particolare, bisogna andare diritti all'obiettivo altrimenti rischiate che il tempo passa e che alla fine non vedete nulla....
Tra i padiglioni visti posso dirvi che quello del Giappone è fantastico.
Organizzati alla perfezione, come solo loro sanno fare (la giapponesina che mentre ti salutava contava le persone per formare i gruppi era troppo folkloristica) con giochi di luci e immagini (anche qui vorrei fare un video ma forse iniziano ad essere troppi, intanto vi lascio con una foto... quella di lato) iper-tecnologici, ti catapultano subito nel futuro... che a questo punto non sembra nemmeno tanto lontano.
Altro padiglione veramente particolare è stato quello austriaco con il suo bosco, sembrava quasi di fare una passeggiata in montagna invece ti trovavi solo all'Expo.
Molto carini e simpatici soprattutto per chi ha dei bambini sono stati: il padiglione del Brasile, con la sua rete sospesa dove camminare e saltare, e quello dell'Estonia con le altalene grazie all'utilizzo delle quali si alimentare i cellulari.
Concludendo i padiglioni dall'esterno alla fine li ho visti quasi tutti e sinceramente credo che la bellezza maggiore sia proprio quella architettonica (sarà perché sono anche un'appassionata di architettura, tra le tante passioni che ho).... e sinceramente sono tutti veramente molto belli. Ce ne sono pochi che non vale la pena di vedere.
Comunque il bello dell' Expo è la possibilità di assaggiare tanti piatti di diverse nazionalità.... Quando ti capita di mangiare dal messicano, argentino, turco, brasiliano, tailandese ecc.. il tutto il giro di due chilometri....
Per poter mangiare piatti così diversi e caratteristici dovresti fare il giro del mondo, spendendo un'esagerazione in voli!
La mia speranza è che alla fine dell'Expo invece di smantellare tutto, questi padiglioni restino magari dandoli in gestione a chi ha voglia di investire in Italia così che si possa creare un 'area con ristoranti di ogni nazionalità diversa dove potersi recare per mangiare i piatti tipici di diversi paesi.
 

Per concludere un piccolo consiglio, se volte potete per ricordo (come ho fatto io) acquistare anche il passaporto ufficiale dell' Expo 2015 (il costo è di 5 €), dove farvi mettere il timbro ufficiale della manifestazione del padiglione che visitate, come un vero passaporto. Ora ad onor del vero non tutti sono attrezzati per questo, vedi il padiglione l' Estonia però la maggior parte si, e credo che sia un bel ricordo (e come dice il maritozzo: "... tu adori 'ste cazzate".
E voi, già visitata la manifestazione. Che ne pensate?
Un bacio e al prossimo post!
Ps: Ovviamente recarsi dal vivo nei diversi paesi del mondo è un'altra cosa ed è sempre meglio, però come aperitivo non è per niente male!