30/08/14

L'estate sta finendo... e le fregature in vacanza sono aumentate!


Diceva una nota canzone dei Righeria "... l'estate sta finendo ed un anno se ne va...".
Purtroppo per molti le vacanze sono finite e si torna alla vita di tutti i giorni ed anche quest'estate alcuni turisti sono rimasti senza alloggio, vacanze o prenotazione....
Alcuni  di questi sono anche passati in agenzia, cercando all'ultimo minuto una soluzione alternativa alla fregatura presa con appartamenti acquistati on line ed inesistenti.
Certo che per l'agenzia non è semplice evadere queste richieste quanto passi in agenzia il 13 agosto e pretendi di partire il giorno successivo.
Ci sono dei canali che garantiscono sicurezza ma hanno dei tempi più lunghi.... magari bisogna pagarli e la banca è chiusa, ti devono arrivare i documenti e i loro dipendenti non è che possono lavorare i giorni di festa perché tu hai preso una fregatura e vuoi partire.
Tuttavia, avendo trascorso le mie ferie in agenzia con il marito (ormai sono 8 anni che lo faccio, ne saprò pure qualcosa non credete!), ho notando che molti dei truffatori si stanno specializzando.... in passato facevano offerte più allettati per fregarti mettendo prezzi che sembravano sicuramente molto più convenienti di ogni altro canale alternativo...
Adesso invece hanno cambiato tattica, iniziano per tempo, magari chiedendoti anche un anticipo di una cifra che tutto sommato è plausibile e poi quando a pochi giorni dalla partenza, tu acquirente chiedi di definire la questione ti ritrovi con un interlocutore inesistente (in questo caso ti è andata anche bene, perché forse non gli hai dato tutti i soldi ). Oppure quanto ti rechi a destinazione, scopri che l'appartamento non è disponibile perché magari non era in affitto ma ci abitava il legittimo proprietario....
Insomma hanno affinato la tecnica ma se sei attento la fregatura si può anche notare....
Un biglietto d'allarme può essere ad esempio quando ti chiedono di pagare l'acconto o saldo addebitandolo su una carta prepagata...
Ora dovreste sapere che fare un versamento su una prepagata non è mezzo di pagamento....
Adesso non perché mio marito ha un'agenzia di viaggi ma se a passarvi la fregatura fosse stata un'agenzia, forse la loro fideiussione vi avrebbe consentito di riprendere qualche soldo.
Una precisazione, non in tutte le regioni può essere richiesta la stipula obbligatoria della fideiussione prima dell'apertura di un'agenzia di viaggi e a volte, gli importi non sono elevatissimi però ad esempio nelle Marche la fideiussione c'è e la cifra copre un importo abbastanza consistente di truffa (insomma se l'agente vuole fregarti deve farla grossa forte altrimenti non ha senso).
Però certo è che se acquistate da un privato, magari su un sito di annunci, potrebbe essere più complicato cavarci un ragno dal buco qualora la vostra vacanza venga rovinata da una truffa.....
L'unica cosa che posso dirvi è che quest'anno, rispetto agli anni precedenti, sono venuti in agenzia molti più soggetti che sono stati truffati....
Certo, avere come referente virtuale non conosciuto e che non fa questo mestiere per lavoro garantisce a quest'ultimo molte più opportunità di fregarvi....
Ora io dico va bene, può essere più conveniente acquistare su internet: offerte più allettanti, maggiore facilità nella gestione del viaggio in quanto può avvenire direttamente a casa proprio nel tempo libero e in qualunque orario (i vantaggi li conosciamo tutti rispetto al recarsi in agenzia....), però almeno quanto lo fate prendete delle precauzioni magari acquistando da siti (agenzie di viaggio on-line ad esempio) che offrono maggiori garanzie in caso di frode, cercando magari delle recensioni, vedendo bene le somme che vi chiedono, come le chiedono, quanto vi chiedono...
Insomma a tutti fa piacere risparmiare acquistando la propria vacanza on line, e vedere che altri lo fanno facilmente e spendendo molto meno di quello che spendete voi magari recandovi in agenzia, non significa che tutti possano farlo.... bisogna dedicare un'attenzione maggiore per evitare fregature.
Allora mi chiedo una cosa: perché in questo settore come succede per avvocati e commercialisti, l'esperienza, la professionalità, il pagare gli stipendi, gli affitti, lavorare sei giorni su sette, avere qualcuno al quale telefonare quando si ha un problema magari alle tre di notte non ha un valore?
Io lavoro in uno studio commerciale e molti provano a tenersi la contabilità da soli ma vi assicuro che non tutti sono in grado di farlo correttamente (...salvo venire in studio quando prendono sanzioni e raccomandarsi perché non le voglio pagare).
Concludendo io credo che quando si ha solo una settimana all'anno di vacanza, bisogna stare molto attenti a quello che si compra.... perché poi devono passarne più di trecento di giorni prima di poterne fare un'altra.... Allora perché bisogna rovinarsi proprio quell'unica settimana all'anno di meritato riposo? Fate una vacanza in meno all'anno se non potete spendere ma quando la fate prendete le giuste precauzioni.....
Date il giusto valore alle cose... a maggior ragione quando si tratta dei vostri viaggi.....