15/04/14

Berny e Srizzy: i preparativi....

Ps.: la foto è mia e guai a chi la tocca senza il mio consenso...
Inizia il primo racconto dei viaggi di Berny e Sprizzy.... e se non ricordate più chi sono, vi invito a visitare la pagina che ho dedicato loro cliccando qui....
Con loro abbiamo fatto molti viaggi, soprattutto crociere visto che sono le loro preferite, e ci siamo divertiti da matti!!.
Capita spesso che prima di partire ci si ritrova per pianificare cosa portare in valigia, pianificare escursioni, decidere itinerari ecc. ecc. ecc....
La preparazione valigie è fantastica .... lui a malapena dice "questo si e questo no" seduto comodamente sul divano....e lei che fa il bagaglio per ambedue, lavando stirando piegando e ovviamente mettendo tutto in valigia (lui non sa nemmeno cosa c'è in valigia!!).
Ora il bagaglio ha sempre un peso che, se venisse imbarcato in aereo, quest'ulimo senza ombra di dubbio penderebbe da un lato nella migliore delle ipotesi e nella peggiore, nemmeno si alzerebbe in volo....
Ma il bello è che, sia che partano per un viaggio di 3 giorni che per uno di 20 il bagaglio è sempre lo stesso!!!
Non credo che lei abbiano mai viaggiato con una compagnia low-cost... devo chiederglielo!
Comunque per dirla tutta, durante il viaggio la valigia lei se la trascina da sola dando anche l'impressione che sia leggerissima così da suscitare in Berny la voglia (strana) di fare il galantuomo e di prenderglielo per alleggerirla .... ma venuto a contatto con l'armadio portatile, e resosi conto che tutto quel peso non fa per lui, ecco insorgere in Berny di tutto: strappi muscolari improvvisi, storte alle caviglie, mal di schiena improvvisi, sudorazioni a pioggia, attacchi di calura... insomma ogni tre passi si ferma e lei, dalla vita accellerata, vedendolo in quello stato, gli riprende il bagaglio come se lui fosse un gracile uomo (difficile a dirsi per un uomo che alto più di 1.80 e un peso che si aggira intorno ai 100 Kg) bisognoso d'aiuto.... aggiungendo anche "Poverino dai dallo a me che poi ti fai male, sudi ecc. ecc. ecc." e senza lamentarsi continua il suo viaggio in compagnia dei suoi due armadi....
Che poi alla fine come facciamo più o meno tutte, la metà della roba che si porta, lei nemmeno la usa e gli manca sempre quello che non si è portato.... che non sappia fare la valigia?
Sicuramente la frase..... "questo può servire" è la compagna di ogni preparazione al viaggio..... salvo poi giustificare il tutto al ritorno con un "ma poi non è piovuto", oppure "non è stato freddo", oppure "non è stato caldo"..... insomma la maga delle giustificazioni!!!
Anche il beauty-case non è da meno, li dentro c'è veramente di tutto: trucchi, bagnoschiuma, shampoo, creme, cremine, detergenti, lozioni, forbicine, smalti, fermagli per capelli... insomma, una fashion beauty gli fa una pippa!!!
Che poi non è che ne fa una questione prettamente economica ... è solo perché adora i suoi prodotti e come potrebbe farne a meno qualora nella località dove si reca non si possano acquistare?
Che poi al massimo la vedi con un filo di trucco la sera.... sono arrivata alla conclusione che lei va in vacanza per farsi i muscoli e attività fisica,  visto che facendo un lavoro sedentario almeno in vacanza ama dedicarsi allo sport.
Il bello è che in tutto questo da fare che contraddistinguono i preparativi di lei, lui invece non pensa proprio a niente... salvo poi recriminarle l'essersi non portata una cosa se lui ha deciso che in viaggio gli serviva... la frase classica è... " ma come non te lo sei portato?".... per fortuna che l'amore e la voglia di viaggiare di lei compensa tutto... credo che molte altre al suo posto gli avrebbero tirato il collo!!!
E voi come siete: più Berny (o meglio, c'è chi pensa a tutto per voi) o più Sprizzy (vi portate anche l'appartamento in vacanza)?