01/04/13

I motivi della latitanza....


E'  passato tanto tempo vero?
... e pensandoci ora, mi rendo conto che non vi ho fatto nemmeno gli auguri di Pasqua che ovviamente colgo l'occasione per farvi ora, ma, da perfetta viaggiatrice, ho deciso di tornare a scrivere proprio a Pasquetta, giornata dedicata per eccellenza alle gite fuori porta...
Ora, forse penserete che la mia latitanza sia da ricollegare a lunghi viaggi magari verso terre lontane, tra mari e monti ecc. ecc. ecc.
Si.... 
Magari.... 
Invece il tutto è legato ad un grave incidente che ha colpito mio padre.... colpito nel vero senso della parola. Si perché è stato investito da un auto e poverino si è scocciato tutto....
Eccomi allora a viaggiare tra lavoro a Civitanova Marche, week-end da mamma nel maceratese, visite da papà in quel di Treia in ospedale (la foto non è altro che il panorama dalla sua camera), e relativo abbandono del tetto coniugale monturanese (ora per la precisione l'abbandono è di coppia, visto che ambedue ci trasferiamo da mamma nel week-end).
Ora, per dovere di cronaca, benché sono passati più di 30 giorni (l'indicente è avvenuto il 24 febbraio) ancora il problema non è risolto e tra lavoro, assistenza e visite .... viaggio si, ma non proprio per puro piacere. 
Tuttavia la situazione sembra un pò più rosea, pertanto eccomi scrivervi auspicando viaggi migliori di quelli che sto facendo in questi giorni... 
Sinceramene ho avuto, oltre al poco tempo anche poca voglia per scrivere.... ma ho voglia di tornare ad un pò di normalità, ed eccomi quà a sperare di raccontarvi presto di viaggi divertenti, paradisi dove fuggire e luoghi incontaminati dove rilassarsi.... 
Non ho più voglia di tristezza e chissà che non riesca ad evadere un pò con la testa, magari tornando a parlare di quello che  amo di più?
Ovviamente la mia Pasquetta è stata tra casa di mamma ed ospedale.... una vera gita fuori porta, peccato però che ogni volta che uscivo dalla porta di casa mi ritrovavo in ospedale!!!
A presto.....